Articolo 2 - Scommesse sportive come INVESTIMENTO: la cruda realtà che i bookmakers non vogliono rivelarti!

Nel prrimo articolo della nostra serie di approfondimento, dal titolo “Il nostro vero nemico da sconfiggere è uno solo: i bookmakers!” ci siamo focalizzati soprattutto su un aspetto, quello dove i book vogliono spingerti a giocare in multipla e ad alta quota in modo da abbassare notevolmente le tue probabilità di vittoria. Sono loro, che a tua insaputa, stanno manipolando il tuo modo di giocare per fare i loro interessi.

 

Ma c’è un altro aspetto largamente sottovalutato per il quale tutte le persone sono portate a cadere in questa trappola, e che i bookmakers purtroppo conoscono molto bene. Riconoscerlo e interiorizzarlo sarà fondamentale per la tua crescita!

 

La mente umana è programmata per associare un 1 risultato positivo ad un 1 evento che lo ha scatenato!

 

Rileggi bene. 1 risultato positivo, ad 1 evento che lo ha scatenato.

 

La corrispondenza è sempre di 1 ad 1.

 

Esempio: perchè quell’uomo è ricco e può permettersi di guidare una Porsche?

 

Le risposte più comuni sono:

A - E’ ricco di famiglia
B - Ha ricevuto un’eredità
C - Ha vinto alla lotteria / Ha avuto un colpo di fortuna
D - Ha spostato una donna ricca
E - Ha un lavoro dove guadagna molto

 

Mai nessuno associa il fatto di un evento positivo (la possibilità di guidare una Porsche e quindi la ricchezza) con il fatto che quel risultato sia stato generato da un processo di scelte corrette, che nel tempo gli ha permesso di raggiungere quello status.

 

Il nostro cervello è programmato per cercare una scorciatoia.

 

Un singolo evento che ha portato “il nostro eroe” a potersi comprare quella bella macchina.

 

Ora, ovviamente esistono casi dove la risposta corretta può essere qualunque di queste, ma nella maggior parte dei casi quella corretta è la D. La vera domanda dunque che dovresti porti è questa: come ha fatto quell’uomo a raggiungere quella posizione di prestigio nella quale guadagna molto? Quali sono i processi e i progressi che ha dovuto fare per arrivare li? Quanto tempo ci ha messo per arrivare a quello status?

 

Il top avvocato della tua città, che guadagna decine di migliaia di euro al mese, non è arrivato li perchè una mattina si è svegliato e ha deciso di diventare avvocato, per giunta uno dei migliori. Sono serviti anni di studio, e poi altri numerosi anni di pratica. Anni di piccoli successi, e anche di insuccessi. Anni di apprendimento ulteriore. Anni. E’ stato un processo lungo decenni che l’ha portato in quella posizione.

 

Ora tutti lo vedono sfrecciare in centro con quella bella Porsche rombante e pensano “eh, ma lui è l’avvocato numero uno della città chissà quanto guadagnerà”, ma nessuno si chiede quanto tempo ci ha messo e cosa ha dovuto fare per arrivare a generare questo risultato positivo. Nessuno si chiede qual’è stato il processo che c’è stato dietro. Nessuno si chiede qual’è stato il momento esatto in cui ha preso la decisione di intraprendere quel determinato percorso, che anni dopo gli ha permesso di raggiungere quello status.

 

I bookmakers giocano esattamente su questo meccanismo della mente umana: la facilità a credere che la tua vita possa cambiare semplicemente con un colpo di fortuna. Che si possa dimagrire semplicemente ingerendo una pillola. Che si possa diventare milionari semplicemente vincendo il superenalotto o che si possano vincere migliaia di euro semplicemente centrando una lista di pronostici sportivi con pochi spicci.

 

Ricordi? L’ottimo modo per spillarti pochi soldi, in continuazione: 3 schedine a settimana da 5€ sono 720€ l’anno con la “speranza” di vincere grazie ad un colpo di fortuna (o di “finta bravura” se preferisci chiamarla così).

 

5€ x 3 volte a settimana = 15€ settimana
15€ settimana x 4 settimane = 60€ mese
60€ mese x 12 mesi all’anno = 720€ all’anno

 

Come già detto, questo è gioco d’azzardo.

 

Ma se il tuo ragionamento fosse: quanto potrei guadagnare in un anno giocando 720€?

 

Che PROFITTO posso ottenere in un anno INVESTENDO 720€?

 

Ecco le due parole chiave: INVESTIMENTO e PROFITTO.

 

Le uniche due che contano davvero quando si vuole fare soldi: quanto si decide di investire inizialmente, e quanto si guadagna in un tempo predefinito (1 stagione sportiva nel nostro caso).

 

Devi riprogrammare la tua mente a considerare il betting non come un colpo di fortuna che ti farà cambiare vita con una sola vincita (l’abbiamo già visto, è solo un’illusione creata con lo scopo di spillarti soldi lentamente), ma come un processo che ti permetterà nel tempo di guadagnare più soldi di quelli investiti.

 

Devi iniziare a considerarlo come un INVESTIMENTO

 

Inizia ADESSO a cambiare il tuo approccio verso le scommesse sportive.

Inizia ADESSO a considerarle come un vero e proprio investimento (investo X denaro all’anno per averne Y indietro).

Inizia ADESSO a pensare come una persona che genera soldi, e non come uno che li regala ai bookmakers sperando di svoltare vita con un colpo di fortuna.

 

Ti assicuriamo che se renderai tuo questo concetto, allora avrai già almeno il 50% di tutto quello che ti serve per iniziare a guadagnare seriamente con il betting.

 

L’altro 50% è NBASimpleProfit ;-)

 

Alla prossima e.. buon bet, ricordando sempre il nostro motto:


Grandi Pronostici + Gran Sistema di Gioco = NBASimpleProfit

 

P.S. Se anche questo contenuto ti ha colpito e ti senti pronto per proseguire nella lettura, nel prossimo articolo iniziamo a fare sul serio. Leggi adesso "Parliamo di numeri VERI: che profitto si può generare in una singola stagione sportiva?"